Tre gatti a Tonfano catturati e sterilizzati all’insaputa dei padroni

Tre gatti a Tonfano catturati e sterilizzati all’insaputa dei padroni

Tre gatti a Tonfano catturati e sterilizzati all’insaputa dei padroni

PIETRASANTA. Rufy è una bella gatta tigrata: ama stare in casa, ma di tanto in tanto andare in giardino o ancora varcare il cancello e guardarsi intorno. Perché così fanno i gatti: poltriscono e si muovono, contemplano e appunto si guardano intorno. Da sempre. Qualche giorno fa, mentre incedeva poco guardinga di fronte la casa che la ospita da anni, Rufy è stata catturata, probabilmente sedata e poi sterilizzata prima di essere rimessa su strada. È accaduto a Rufy, ma anche a sua figlia Fluffy e a un’altra gatta, Bimba. Non parliamo di animali randagi, ma di gatti accuditi, coccolati, belli a vedersi e seguiti da due famiglie che abitano dalle parti di via Tonfano.

«Sono ancora incredula: qui c’è qualcuno che rapisce i gatti, magari catturandoli con una gabbia o altro, per poi farli sterilizzare. Rufy, come Fluffy, durante il giorno ama girare nei dintorni di dove abitiamo: qualcuno ha pensato di prenderle, farle operare e poi rimetterle per strada. Ma tutto questo è inconcepibile: con quale diritto prendi le mie gatte per farle sterilizzare? Sono io, nel caso, a decidere se farlo o meno e non tu che ti muovi – è il pensiero di Susanna Benassi Rebechi – di nascosto, le fai operare e poi le lasci in mezzo ad una strada. Quando ho scoperto la cicatrice ero incredula. Ho dovuto portarle da un veterinario e farle visitare attentamente: bisogna adesso vedere se svilupperanno, spero tanto di no, un’infezione. Ad ogni modo – prosegue Benassi Rebechi – ho presentato denuncia contro ignoti e confido nell’operato della Polizia per individuare gli autori di un’azione così vigliacca e spregevole. E chi lo ha fatto risponderà del reato di maltrattamento di animali. Negli ultimi tempi, nella zona dove abito, sono sparite non poche gatte: spontaneo, in questo contesto, fare dei collegamenti con quanto

successo alle mie gatte. Non avrò pace finché non sarà stato individuato il responsabile di tutto questo. E a chi ha dei gatti, consiglio di fare molta attenzione: perché, temo, che non siamo di fronte ad un episodio sporadico, ma a qualcosa di mirato e che va avanti da tempo».
 

Articoli che potrebbero interessarti




  • ItaliaNews

    Post a Comment