Skinhead, blitz all’alba: 13 perquisizioni. Sequestrati pc e tablet …

Skinhead, blitz all’alba: 13 perquisizioni. Sequestrati pc e tablet …

Como, 7 dicembre 2017 – Blitz della polizia, all’alba di stamani, nei confronti di appartenenti ad un’organizzazione di estrema destra. Tredici le perquisizioni locali e personali, disposte dalla procura di Como ed eseguite da agenti delle Digos di Como, Brescia, Genova, Lodi, Mantova e Piacenza, città di residenza degli indagati, con il coordinamento del servizio per il contrasto dell’estremismo e del terrorismo interno della Direzione centrale della polizia di prevenzione – Ucigos. Le persone coinvolte sarebbero tutte appartenenti al gruppo di estrema destra “Veneto Fronte Skinheads”,  indagati in concorso per il reato di violenza privata.

I fatti al centro delle indagini risalgono al 28 novembre scorso quando, nel corso di una riunione a Como organizzata nel Chiostrino di Sant’Eufemia dall’associazione “Como senza frontiere”, un gruppo di estremisti di destra ha fatto irruzione nella sala del convegno e ha letto un comunicato, firmato dal gruppo e intitolato “Como senza frontiere: ipocriti di mestiere”, contro le attività delle organizzazioni impegnate nell’accoglienza dei migranti. Gli investigatori, grazie alle riprese audio-video, hanno individuato  i responsabili dell’azione, noti appartenenti al gruppo di destra.

Durante le perquisizioni sono stati sequestrati pc, tablet e altri supporti informatici, al vaglio degli investigatori dell’antiterrorismo, con lo scopo di accertare, anche attraverso le mail, se i responsabili dell’irruzione al circolo di Como, avessero pianificato il blitz tempo addietro e in quale luogo è partita l’iniziativa. Gli investigatori vogliono anche accertare se si tratti di un fatto isolato o che rientri in una strategia più articolata e più ampia. In particolare si cerca il volantino che è stato letto. Nei confronti degli attivisti locali il questore di Como ha avviato il procedimento per l’adozione dell'”avviso orale”, mentre ai militanti delle altre province è stato notificato il provvedimento del “foglio di via obbligatorio”. 

 

Articoli che potrebbero interessarti




  • ItaliaNews

    Post a Comment