Si riapre il toto partner per Fca: ipotesi Psa, Hyundai e Geely

Si riapre il toto partner per Fca:  ipotesi Psa, Hyundai e Geely

Si riapre il toto partner per Fca: ipotesi Psa, Hyundai e Geely

Fca, e tutto l’affaire Renault lo dimostra, ha bisogno urgente di un partner. Sono passati 12 mesi dalla presentazione del piano industriale e il
mercato attende i modelli promessi, da Jeep ad Alfa Romeo, da Fiat a Maserati. Nell’arco dei prossimi 18 mesi qualcosa arriver
(tra il baby suv Alfa Romeo Tonale e Renegade e Compass ibride) ma per il grande passo, il salto nel futuro (ad alto tasso
di elettrificazione) servono piattaforme di nuova generazione modulari (come la famosa Mqb, Modularer Querbaukasten) di Volkswagen
che permettano di produrre auto diverse per tipologia e brand e tecnologie che spaziano dai powertrain alla guida automatizzata.
E Fca, che ha tanti marchi e pochi modelli, necessita di una ventata di aria fresca nella sua “banca organi” perch non sono
sufficienti i nuovi motori Gse (Global small engine), la recente piattaforma Giorgio o il rimaneggiamento di architetture
datate come la Compact (e le sue varianti come la Compact Us Wide) o la Small Wide per non parlare delle moltitudini di
piattaforme Chrysler alcune delle quali ancora risalenti a matrimonio Daimler Chrylser. E per andare verso il futuro, affrontare
la trasfomazione in corso dell’industria dell’auto verso elettrificazione (cio vetture a batterie o ibride) occorre un alleato
solido dal punto di vista industriale e tecnologico. Renault aveva ad esempio tanto da offrire con la piattaforma Cmf sviluppata
con Nissan, per non parlare delle tecnologie per le vetture elettriche (batterie, drivetrain ed elettronica) dove la “Rgie
nationale” vanta una consolidata presenza sul mercato grazie anche all’apporto degli alleati nipponici.

il presidente del gruppo automobilistico

06 giugno 2019
Fca, Elkann: stop al dialogo con Renault per proteggere i nostri interessi

Per saperne di più

0

Carica altri




  • ItaliaNews

    Post a Comment