Scoperta la ‘truffa delle ricette’ tra Casoria e Napoli, misure cautelari …

Scoperta la 'truffa delle ricette' tra Casoria e Napoli, misure cautelari ...

Scoperta la ‘truffa delle ricette’ tra Casoria e Napoli, misure cautelari …

NAPOLICASORIA. Nella mattinata odierna, in Napoli e Casoria i militari del NAS di Napoli hanno dato esecuzione all’ordinanza di misura cautelare emessa dall’ufficio GIP presso il tribunale di Napoli, a carico di D.M. M., 44enne di Napoli, disposta per lui la custodia cautelare in carcere; P. F. 49enne di Napoli agli arresti domiciliari;
C. A., 46 enne farmacista residente a Napoli, ma titolare di farmacie ubicate nell’area vesuviana, arresti domiciliari;
P. V., 52enne, di Casoria, dipendente di una farmacia ubicata nell’area vesuviana arresti domiciliari;
P. O., farmacista 54enne di Napoli, titolare di una farmacia ubicata nel centro del Capoluogo arresti domiciliari.
Secondo gli accertamenti di polizia e alle ipotesi dell’organo inquirente, è emerso che i predetti avevano organizzato un collaudato sistema attraverso il quale truffavano il Sistema Sanitario Nazionale attraverso la ricettazione e la falsificazione di un ingente numero di ricette mediche – risultate rubate presso la ASL di Caserta agli inizi del 2016 -, con le quali venivano prescritte tipologie di specialita’ medicinali, anche ad alto costo, inserendo nella prescrizione le generalita’ di ignari pazienti e ricorrendo alla falsificazione del timbro e delle firme di inconsapevoli medici di base.

Oltre alle succitate misure cautelari, a carico dei due farmacisti è stato eseguito un di sequestro preventivo per l’equivalente di complessivi circa 40.000 euro, per somme di denaro/beni corrispondenti al valore di importi indebitamente percepiti er rimborsi chiesti alle competenti AASSLL.

Articoli che potrebbero interessarti




  • ItaliaNews

    _____________________

    Scrivi un Commento