Roger Federer conferma: “Giocherò i tornei di Shanghai e Basilea”

Roger Federer conferma: "Giocherò i tornei di Shanghai e Basilea"

Roger Federer conferma: “Giocherò i tornei di Shanghai e Basilea”

Roger Federer è stato scelto come nuovo testimonial dall’azienda leader nella produzione di valigie Rimowa. Il tennista svizzero ha parlato della sua scelta e delle sue abitudini nel corso dei viaggi alla rivista Condé Nast Traveler.

“Ho ritenuto che fosse una scelta molto naturale per me, per entrambi. Sono un viaggiatore da 20 anni, mi confronto con i musicisti, perché faccio un tour mondiale ogni anno. Ho iniziato nel ‘96, è passato molto tempo, e le valigie, i viaggi, l’organizzazione sono solo la mia vita.

Conosco bene la famiglia Arnault, attraverso una partnership con Moet e Chandon, mi hanno chiesto se avessi voluto partecipare alla loro prima campagna globale e ho detto subito si. È una scelta naturale, adoro le valigie e il marchio, che ha molto potenziale.

Essendo svizzero, apprezzo la qualità e l’artigianalità. In ogni viaggio è importante la preparazione mentale. Sai che le cose potrebbero andare male, e se succede non devi soffermarti su di esse. La priorità arriva con i bambini: devi assicurarti che siano a loro agio.

Prendiamo sempre molto tempo, perché non vuoi iniziare a perdere voli o treni, tram e autobus, meglio prendere tempo. Penso sempre in anticipo al jet lag, quasi dimentico che vivo nel fuso orario rispetto al posto dal quale sono partito.

Cerco di mangiare al momento giusto e di andare a letto al momento giusto. Io e la mia famiglia amiamo andare alla Maldive, è il nostro posto tranquillo per stare insieme. Ci rilassiamo in spiaggia, ci divertiamo, è la nostra fonte di energia.

Ci siamo andati molte volte. Quando non avevamo bambini andavamo alle Mauritius, alle Seychelles e a Caicos. Ci piacciono le spiagge, ma dal momento che viviamo in Svizzera le vacanze escursionistiche sono state una grande cosa per noi, lo facevo anche con i miei genitori.

Non ho sciato negli ultimi dieci anni, ma dopo il ritiro inizierò di nuovo”. Parlando dell’alimentazione e del cibo delle diverse culture, Federer ha poi raccontato: “Mi piace esplorare, sono totalmente aperto.

Non sono il tipo di ragazzo che dice: ‘Ooh, devo mangiare solo panini al tacchino ogni giorno’, no. Esco per mangiare giapponese, ieri ho mangiato cibo francese e stasera messicano. Mangio sempre la pasta prima della partita.

È diventato un hobby con mia moglie, mangiamo fuori e visitiamo gli ottimi ristoranti delle città. Mi piace immergermi nella cultura e rispettare ciò che mangiano”. Lo svizzero parlando del suo posto dei sogni, ha poi concluso il suo discorso anticipando la sua programmazione per questo finale di stagione.

“Mi piacerebbe molto viaggiare in Africa, mia madre è del Sud Africa, e lì abbiamo una fondazione dove sosteniamo i bambini per una migliore istruzione. Mi piacerebbe fare più viaggi anche con le auto, in Francia, in Italia.

Nel mio sogno vedo una bella macchina con una sola valigia Rimowa, con la quale andare in bei ristoranti o in un bel posto di campagna. Dopo New York, andrò a Chicago e poi ho un torneo a Shanghai e uno a Basilea. Porterò la mia famiglia in Cina e in Giappone, cosa di cui sono molto entusiasta.

Ho sempre desiderato viaggiare in Asia con i miei figli. Alla fine dell’anno tornerò probabilmente alle Maldive con la mia famiglia, prima di riprendere gli allenamenti a Dubai”. .

Articoli che potrebbero interessarti




  • ItaliaNews

    Post a Comment