Open Fiber, azioni Tim per la quota Cdp

Open Fiber, azioni Tim per la quota Cdp

Open Fiber, azioni Tim per la quota Cdp

Svolta in vista per l’intricata vicenda Telecom. Pi probabile che sar il consiglio del 1 agosto, anzich quello del 27
giugno, ad affrontare il dossier Open Fiber, con la proposta dell’ad Luigi Gubitosi. Dalle indiscrezioni raccolte, l’ipotesi
sulla quale si starebbe ragionando prevede l’acquisto del 50% di Cdp in Open Fiber (l’altro 50% dell’Enel), “pagando” con
azioni Telecom e la fusione tra quest’ultima e Flash Fiber, joint con Fastweb per lo sviluppo della rete in fibra, sotto l’egida
di Tim che avrebbe il controllo dei due terzi del capitale. Cdp, che gi salita a ridosso del 10% in Telecom, si avvicinerebbe
cos alla partecipazione detenuta da Vivendi, che oggi il primo azionista col 23,94%, ma in minoranza nel cda. Di quanto
dipende dalla valutazione che sar riconosciuta a Open Fiber, che, dopo aver rilevato Metroweb due anni fa per una cifra intorno
agli 800 milioni, andata avanti col piano di cablaggio in fibra ottica non solo nelle aree a fallimento di mercato dove
ha vinto tutti i bandi Infratel, col sostegno di fondi pubblici.

Per saperne di più

0

Carica altri




  • ItaliaNews

    Post a Comment