I fiori del male

I fiori del male

I fiori del male

Il buco nell’ozono, l’Isis, mafia, camorra, ‘ndrangheta, la manutenzione delle Statali, la pulizia scadente nelle toilette dei ristoranti cinesi, l’acconciatura di Tria, la classifica del Chievo, sono solo alcune delle priorità che la politica dovrebbe affrontare prima del televoto tradito al Festival di Sanremo. Eppure Maria Giovanna Maglie, erede designata di Biagi, che è come se il sottoscritto fosse l’erede di Brad Pitt, posta il suo guardacasismo attribuendo la sconfitta di Ultimo ai giurati forti («Avete visto che facce?»). Eppure Giorgia Meloni difende il popolo sottorappresentato, così come Di Maio: «L’anno prossimo solo televoto». Eppure Matteo Salvini attacca sui social proprio mentre la sua ex Elisa Isoardi si congratula su Instagram col vincitore italo-egiziano: da domani condurrà il segnale orario.

Eppure, forse, la faccenda è davvero così importante, la volontà popolare così violata, che occorre una risposta immediata. Così ieri pomeriggio, mi sono riunito alla sala “Vittime di Toto Cutugno” del Casinò di Sanremo per una bicamerale costituente. Eravamo io, Gianni Minà, Tony Nelli, Luca Sardella, il sottosegretario Di Stefano, Antonio A. Rinaldi, Mogol e il Corvo Rockfeller. All’inizio c’è stato qualche problema perché Gianni Minà non voleva discutere con un personaggio di fantasia manovrato da un ventriloquo. Ma poi l’ho convinto e ha parlato anche con Tony Nelli. Insieme, dopo circa 12 minuti, cioè 12 in più di quelli lavorati da Alessandro Di Battista in tutta la vita, abbiamo partorito sei proposte che verranno votate sulla piattaforma Rousseau oggi pomeriggio dalle 14 alle 13.

Proposta M5S Vale solo il televoto, tutti gli sms però arrivano sul cellulare di Casaleggio.

Proposta Lega Prima di poter essere votato, un cantante di origini straniere dovrà aver abitato almeno dieci anni a Sanremo, cinque se ha militato per un anno nei Legnanesi.

Proposta Fratelli d’Italia Vince Giovinezza tutti gli anni e non se ne parli più.

Proposta Forza Italia Berlusconi ha sbagliato pillole e non è arrivata. Però a un certo punto ho ricevuto la telefonata di uno che ansimava.

Proposta Pd Si fa come per il congresso: ogni volta si rinvia all’anno dopo e comunque decide Renzi con un video su Twitter.

Proposta LeU Decide una giuria di qualità composta da Luigi Tenco, Piero Ciampi e Fabrizio De Andrè. Dice: sono scomparsi da anni. E perché, LeU invece?

Articoli che potrebbero interessarti




  • ItaliaNews

    Post a Comment