Crostata al limone, la ricetta

Crostata al limone, la ricetta

Crostata al limone, la ricetta

La crostata al limone è una variante della classica ricetta della crostata, uno dei dolci più amati e riprodotti da sempre nella storia dei dolci. Quella che vi proponiamo noi oggi è senza panna e senza uova, per un risultato più leggero, perfetto per concludere il pasto, sfruttando anche le note proprietà digestive del limone.

Tradizione popolare vuole che la crostata sia nota fin da prima dell’era cristiana, si parla infatti di un rito pagano in onore della sirena Partenope. Leggenda narra che Partenope aveva stabilito la sua dimora nel golfo di Napoli e ad ogni primavera risorgesse dalle acque allietando le popolazioni del luogo col suo canto, gli abitanti per ringraziarla, decisero di incaricare sette fanciulle di donarle le cose più preziose che avessero, la farina che rappresentava forza e ricchezza, la ricotta per simboleggiare il lavoro, le uova, simbolo di rinnovamento della vita, il grano tenero bollito nel latte a simboleggiare i due regni, l’acqua di fiori d’arancio per rappresentare il ringraziamento della natura, le spezie, rappresentanti i popoli lontani e lo zucchero, simbolo della dolcezza del canto di Partenope.

Partenope grata dei doni ricevuti, decise di porli ai piedi degli Dei che, apprezzando il voto, le restituirono la crostata, molto simile all’attuale pastiera, la sirena piuttosto che mangiare il dono degli Dei decise di regalarlo alla popolazione che le aveva mostrato tanta generosità, da lì il dolce prese piede e cominciò ad essere reinterpretata nelle forme più disparate.

Tempo di preparazione

15 minuti

Tempo di cottura

50 minuti

Dosi per

8 persone

Ingredienti

Per la Frolla:

400 g Farina 00
200 g Burro morbido a temperatura ambiente
160 g Zucchero a velo
1 Uovo

Per la crema al Limone:

150 g Zucchero semolato
2 Limoni, il succo e la buccia grattugiata
50 ml Acqua
50 g Amido di mais
25 g Burro
Preparazione

Per preparare la ricetta della crostata al limone, in una ciotola impastate il burro a tocchetti, la buccia grattugiata di un limone e lo zucchero a velo fino a che sarà completamente assorbito. Incorporate anche l’uovo. Unite la farina setacciata e lavorate per ottenere un composto omogeneo. Fate una palla, coprite e mettete a riposare per un’ora in frigo.

Preparate la crema al limone miscelando in un pentolino antiaderente l’amido di mais setacciato con lo zucchero e la buccia del limone grattugiata. Spremete i limoni e mescolate il succo con l’acqua a temperatura ambiente. Aggiungete il liquido a filo lavorando contemporaneamente con la frusta in modo da evitare grumi. Unite il burro e trasferite su un fornello a fiamma bassa. Continuate a rimestare con la frusta fino a quando otterrete un composto cremoso. Spegnete e lasciate riposare.

Togliete 1/3 della frolla e mettete da parte. Infarinate leggermente il ripiano e stendete l’impasto con uno spessore di circa mezzo centimetro (volendo, potete effettuare questa operazione tra due fogli di carta forno). Rovesciate la frolla in una teglia rotonda del diametro di 22 centimetri precedentemente imburrata e infarinata. Tagliate l’eccesso della frolla che esce dal bordo e bucherellate il fondo con i rebbi di una forchetta. Versate la crema al limone e livellate. Impastate la frolla rimanente senza lavorala troppo e stendete di nuovo. Ricavate delle strisce.

Adagiate le strisce prima in orizzontale e poi in verticale per formare il classico reticolo della crostata. Arrotolate su se stesso il bordo della crostata e per renderlo più bello premete leggermente l’impasto con le dita come mostrato in foto, in modo da creare una cornice graziosa.

Passate in forno caldo a 180 gradi per 45 minuti. Lasciate riposare la crostata per almeno un paio di ore prima di servire, diventerà più compatta e ne guadagnerà anche in sapore.

crostate
crostate al forno
dolci alla frutta




  • ItaliaNews

    Post a Comment